Vacanze a Zante,  la guida all’isola e tutte le informazioni

Perchè organizzare le tue vacanze sull’isola di Zante?

Zante, chiamata Zakynthos in greco, è una delle più belle isole della Grecia. Qui secondo la leggenda nacque Venere e solo dopo averla visitata è possibile capire la nostalgia che di Zante aveva il poeta Ugo Foscolo che qui nacque nel 1778. Zante è ricchissima di storia grazie (o a causa) delle numerose dominazioni straniere. Dai Romani, ai Bizantini, dai Franchi ai Veneziani, passando per i Turchi e gli Inglesi, finché non fu finalmente acquisita sotto la bandiera greca, il 21 Maggio 1864. Oggi è conosciuta soprattutto come l’isola delle tartarughe.

L’isola di Zante si trova nel mar Ionio, è lunga 45 km, larga 16 km e ha 42.000 abitanti. Fa parte delle isole Ionie ed è vicino alle coste del Peloponneso. Nonostante non sia molto grande è possibile assistere a una grandissima varietà di scenari: dalle lunghissime spiagge sabbiose del Sud-Est dell’isola, alle piccole spiagge di ghiaia nascoste del Nord, alle incredibili scogliere a picco sul mare con spiagge bianchissime della parte Ovest, alle colline lussureggianti che si affacciano su fertili pianure ricoperte di vigne e uliveti.

Ma è sempre il mare a essere il sovrano assoluto dell’isola di Zante che ti lascia sempre senza fiato per la sua limpidezza, il colore così intenso e i meravigliosi tramonti che si possono gustare. Senza dimenticare i suoi preziosi abitanti che vivono protetti grazie al parco marino dove è possibile incontrare le tartarughe di mare Caretta-Caretta e le foche del Mediterraneo Monachus Monachus. Siamo sicuri che le vacanze a Zante rimarrano per sempre nei vostri cuori grazie alla grande ospitalità e gentilezza dei suoi abitanti, al suo stile di vita rilassato e al delizioso cibo tipico.

Zante,  un po’ di storia

Zante è abitata fin dal neolitico e venne menzionata la prima volta da Omero nell’Iliade e Odissea, dove narra che i primi abitanti dell’isola furono il figlio del re Dardano di Troia chiamato appunto Zante e i suoi uomini che si trasferirono sull’isola  intorno al 1500-1600 a.C. L’isola fu poi conquistata dal grande imperatore Arkeisios di Cefalonia e Ulisse di Itaca fu il successivo re a conquistare l’isola, ma Zante è anche conosciuta per essere la prima democrazia indipendente dell’area ellenica che durò per oltre 650 anni. L’ateniese Tolmide concluse un’alleanza con Zacinto durante la prima guerra del Peloponneso grazie al catrame che Zante poteva fornire alle navi ateniesi e che le rendeva impermeabili.

Zante, insieme al resto delle isole Ioniche, trascorse sei secoli sotto la Repubblica di Venezia (dal 1194 al 1797). Il dominio veneziano protesse l’isola dalla dominazione ottomana ma al suo posto mise un’oligarchia feudale. L’influenza culturale di Venezia fu considerevole. I ricchi avevano l’abitudine di mandare i loro figli in Italia per studiare. Durante le guerre napoleoniche, le isole furono occupate in diversi momenti dalla Francia, Russia, Turchia e infine dalla Gran Bretagna. Durante l’occupazione nazista in Grecia, il sindaco Karrer e il vescovo Chrysostomos rifiutarono gli ordini nazisti di consegnare l’elenco dei membri della comunità ebraica della città per la deportazione nei campi di sterminio. Nascosero i 275 ebrei presenti in città nei villaggi rurali. E tutti sopravvissero alla guerra. Le statue del vescovo e del sindaco commemorano il loro eroismo sul sito della storica sinagoga della città, distrutta dal terremoto del 1953. Dopo la guerra, tutti gli ebrei di Zante si trasferirono in Israele o ad Atene.

Authentic Greece offre numerosi pacchetti e offerte di vacanze a Zante. Puoi andare su questa pagina per trovare tutte le offerte e i tour organizzati. Se non trovi quello che cerchi ti ricordiamo che ogni viaggio è personalizzabile e quindi puoi mandarci una mail a info@authenticgreece.nl per ricevere tutte le informazioni di cui hai bisogno e per creare la tua vacanza a Zante perfetta.

Cosa vedere e cosa fare nelle tue vacanze a Zante

Zante è un’isola caratterizzata dalle scogliere a picco sul mare e dai boschi verdissimi. Ci sono moltissime spiagge diverse, alcune accessibili solo dal mare. Ecco le spiagge che non dovete perdervi:

  • Makris Gialos e Xigia nella zona nord-est dell’isola, spiagge con sassolini e mare cristallino. conosciuta per le acque sulfuree;
  • Scendendo verso il sud dell’isola, non potete perdere Daphni Beach e Gerakas Beach che fanno parte del Parco Marino Protetto, dove le rare tartarughe Caretta Caretta abitano e depongono le uova tra maggio e settembre;
  • Nel Golfo delle Tartarughe, a sud, vi consigliamo Capo Marathia caratterizzata da piccole calette rocciose, Limni Keri, Agios Sostis e Kalamaki, una spiaggia a tratti quasi deserta anche ad agosto nonostante il mare cristallino. Dimenticatevi invece di Laganas, la spiaggia più conosciuta e commerciale dell’isola.
  • Il Nord Ovest è caratterizzato dai fiordi, come, Porto Roxa, Limionas, Porto Stenitis e Porto Vromi. A Nord si trova anche la spiaggia più fotografata di tutta l’isola, la Spiaggia Navagio, chiamata così per il relitto di un mercantile che giace sulla spiaggia, a voi decidere se andare o meno 😉

Oltre alle spiagge però l’isola offre moltissime altre attrazioni. Il consiglio è di visitare il capoluogo dell’isola, Zante Città, dove ammirare la cattedrale, il castello Veneziano, la statua di Ugo Foscolo e piazza San Marco. Addentratevi anche nel quartiere di Bochali e non perdetevi i numerosi monasteri bizantini/veneziani che adornano la città. Assolutamente da non perdere il Parco Nazionale Marino di Zante, dove si trovano le tartarughe marine Caretta Caretta nella baia di Kalamaki. La Caretta Caretta è una specie in via di estinzione, dovuta allo sviluppo di massa del turismo e alll’inevitabile inquinamento. Ogni anno all’inizio di giugno, le tartarughe femmine vengono sulle spiagge del sud dell’isola per seppellire le loro uova nella sabbia. Il periodo di incubazione è di circa cinquantacinque giorni, dopodiché i cuccioli escono dal nido e si dirigono verso il mare. Il tasso di sopravvivenza dei cuccioli è molto basso e si stima che solo uno su mille tartarughe che entrano in mare sopravvivano fino all’età adulta. Per questo è una specie protetta.

L’isola offre inoltre attrazioni eccezionali per i subacquei. Molti dei siti di immersione sono immersioni in grotta intorno all’isola; una vastissima gamma di vita marina può essere vista durante le escursioni. Molto comuni sono le murene, le foche monache, i polpi e le tartarughe caretta caretta.

Scrivici una mail a info@authenticgreece.nl per ricevere tutte le informazioni di cui hai bisogno e per creare insieme le tue indimenticabili vacanze a Zante.